La dieta dell'infanzia condiziona la comparsa della celiachia?

Mangiare troppo glutine da bambini aumenta il rischio di contrarre la celiachia. Sarebbe questo il risultato delle ultime ricerche fatte nel settore da coloro che indagano sulle cause della celiachia. Una risoluzione molto importante che sta facendo capire quali sono le origini di questa malattia: gli studiosi sono alla continua ricerca di una causa. Infatti, i ricercatori dell'università di Lund, in Svezia hanno cercato di dimostrare che i bambini che sono già predisposti a questa malattia da un punto di vista genetico, consumando glutine da piccoli hanno delle probabilità più alte di sviluppare la celiachia. Si parla di un dato in percentuale di 7,2 punti per cui, in pratica, chi da piccolo consuma di più di questo elemento è più soggetto alla celiachia. Lo studio è stato condotto in tal senso, perché si sta cercando di capire quali potrebbero essere le altre origini eventuali – oltre a quelle genetiche - che danno luogo a questa patologia.

Lo studio in Svezia sul rapporto tra dieta infantile e la celiachia

I ricercatori dell'università svedese hanno fatto emergere come l'età più critica quella in cui potrebbe svilupparsi facilmente la celiachia è quella di età compresa tra i 2 ed i 3 anni. In pratica, nei primi cinque anni di vita c'è un maggiore rischio di sviluppare questa patologia per coloro che hanno già tale particolare predisposizione da un punto di vista genetico. Questo disturbo molto diffuso, in pratica crea una reazione autoimmune all'organismo e riguarda anche il modo in cui ci si rapporta all'alimentazione nei primi anni di vita. Nello specifico, nello studio condotto su 6600 bambini, nati nell'arco di tempo compreso tra il 2004 e 2010, negli Stati Uniti, in Germania, in Finlandia e in Svezia i ricercatori hanno dimostrato come si incrementa la possibilità di sviluppare una semplice intolleranza al glutine: vi è un rischio intolleranza che aumenta di 6 punti in percentuale e addirittura, c'è un 7,2% in più di possibilità di andare a sviluppare la celiachia. Questa possibilità riguarda soprattutto, i bambini tra 2 ed i 3 anni e non si capisce ancora quali possono essere le cause di questo tipo di reazione, ma ciò che è certo è che i primi anni della vita sono fondamentali per cercare di risolvere questa problematica e perciò, dare una soluzione per non far sviluppare la malattia a coloro che sono già soggetti a questo particolare tipo di patologia.

Quali possono essere le cause della reazione autoimmune alla celiachia

Come già accennato, non sono ancora chiare le cause di una reazione di questo tipo ma ciò che è certo è che c'è una relazione tra la dieta che si segue nei primi 5 anni di vita e la probabilità che possa sorgere la celiachia. Gli esperti vogliono capire quali sono quegli alimenti che vanno a contribuire allo sviluppo di tale patologia autoimmune, in modo tale da cercare di affrontare il problema. La cosa importante per cercare di capire perché questo disturbo si presenta è sempre quello di rivolgersi a un esperto del settore, in modo tale da riuscire ad avere delle risposte subito e quindi migliorare da un punto di vista qualitativo la propria vita. Gli studi sulla celiachia e le sue cause intanto, continuano senza sosta.

 


Elenco ministeriale dei dispositivi medici.
ESTA Service