Celiachia e stanchezza, il sintomo che non ti aspetti

Vi è un'associazione tra celiachia e stanchezza? Molto spesso questa correlazione tra celiachia e stanchezza viene vissuta con molti dubbi, da parte di coloro che hanno questa malattia genetica. La celiachia è una malattia di tipo genetico ereditario, che comporta una serie di sintomi, soprattutto quando si manifesta in forma tipica e non asintomatica oppure atipica. Tra i sintomi più comuni, oltre ad alcune dermatiti o malattie della pelle, vi sono anche altri tipi di problematiche che possono manifestarsi. Uno di questi è il cosiddetto “senso di stanchezza”. Secondo infatti, gli studi del CNR di Bologna, la celiachia che è l'incapacità di scindere il glutine, può avere tra i vari sintomi proprio questo senso di stanchezza diffuso.

La stretta correlazione tra celiachia e stanchezza

Come già accennato, la celiachia è una malattia di tipo genetico che rende incapace l'intestino tenue di sintetizzare il glutine. Questa metabolizzazione più lenta, comporta una serie di sintomi primo fra tutti infiammazione intestinale del soggetto che ci ha difficoltà a consumare questo tipo particolare di proteina. Però, c'è da dire che oltre a questo sostanza, e quindi tutte le manifestazioni che si hanno a livello di digestione, uno dei sintomi può essere la stanchezza. Infatti l'infiammazione che si presenta in maniera costante nell'intestino del soggetto celiaco, può dare luogo a una stanchezza del sistema immunitario. I celiaci perciò, riescono a sopportare meno quelle che sono le fatiche quotidiane perché hanno un sistema immunitario sempre attivo e che va a influire sullo stato generale di salute. Per migliorare la situazione non c'è scelta migliore, se non quella di evitare di mangiare cibi con glutine. Man mano questi sintomi scompariranno. La stanchezza cronica viene a volte considerata uno dei sintomi per eccellenza di questa malattia.

I sintomi più frequenti della celiachia e come combattere la stanchezza

Oltre alla stanchezza cronica come un sintomo frequente della celiachia, vi sono anche altri che assolutamente bisogna considerare quando ancora non si è avuta una diagnosi certa in tal senso. Tra i disturbi più difficili vi sono quelli di tipo intestinale cronico, con stipsi, meteorismo, diarrea e dolore addominale. Inoltre la sideropenia, alopecia, disturbi della fertilità, orticaria cronica, dermatite, epilessia, anemia, rachitismo o osteoporosi. Questi sintomi insieme alla stanchezza cronica dovrebbero cercare di essere una risposta utile a far arrivare più velocemente i medici alla diagnosi di celiachia.

Cos'altro c'è da sapere sulla sindrome da stanchezza cronica

La sindrome da stanchezza cronica è una sindrome che è considerata una vera e propria condizione di tipo patologico. Questa sintomatologia, può anche portare dolore ai linfonodi, febbre, dolori muscolari, faringite e anche infiammazioni senza gonfiori. Inoltre, può portare cefalea, tachicardia, vertigini, sonno non ristoratore e debolezza al di là dell'esercizio fisico. Uno di questi sintomi, può andare a far capire che di fatto che vi è un problema più profondo. Per questo, quando si tratta di celiachia è bene valutarla subito altrimenti bisogna indagare sul perché di questo comportamento sintomatologico. E' bene anche andare per esclusione e provare una dieta senza carboidrati. Qualora ci fosse un miglioramento allora potrebbe esserci effettivamente un'intolleranza al glutine che va affrontata da un punto di vista medico.

 


Elenco ministeriale dei dispositivi medici.
ESTA Service