Donne e celiachia, i rischi quando non ci si cura in maniera adeguata

Celiachia e fertilità, una strana relazione? Molti si chiedono se il fatto che due terzi degli oltre 180 mila pazienti che soffrono di celiachia sono donne vuol dire qualcosa. Secondo le stime nazionali, il numero di donne è davvero molto alto e quindi, questo potrebbe far capire come c'è una predisposizione genetica a far scatenare questa intolleranza e la conseguente malattia autoimmune soprattutto, nelle donne. La celiachia non può essere molto rischiosa per le donne perché potrebbe dare luogo ad una serie di problematica ed in particolare, i disturbi sono specifici della donna. Nei soggetti predisposti a livello genetico, la cosa migliore per combattere la celiachia è solo quello di mettere in campo novità permanente contro il glutine, ma questo se non viene trattato in tempo per le donne può dar luogo ad una serie di disturbi specifici.

Celiachia non curata nelle donne, ecco cosa può succedere

Quando una donna non si prende cura di se stessa dopo la diagnosi di celiachia può andare incontro ad una serie di problematiche. Innanzitutto, possono andare il rischio dei disturbi dell'affettività. In primis il menarca tardivo, la dismenorrea, endometriosi, amenorrea e menopausa precoce. Questo può comportare delle problematiche anche relative alla gravidanza con il ritardo di crescita intrauterino, prematurità o poliabortività. Le donne possono anche andare incontro alla carenza di ferro e di acido folico. La vita riproduttiva della donna quando non si cura adeguatamente la celiachia insomma, crea un sacco di problemi. Nello specifico le donne andranno ad allattare al seno per molto meno tempo, non riescono ad assorbire l'acido folico e quindi, potrebbero esserci nel feto delle malformazioni, come ad esempio la spina bifida. In più, i neonati possono nascere molto più piccoli e le donne possono abortire spontaneamente fino anche a 9 volte. La sterilità è anche altrettanto diffusa con casi che vanno aumentare fino al 8% del normale e poi possono anche esserci vari effetti e disturbi nel corso della gravidanza, come endometriosi, legata all'auto immunità e alla presenza di una risposta infiammatoria molto alta. Tra le altre cose in gravidanza, vada anche ad aggravare l'anemia sideropenica e quindi, c'è un bisogno di ferro molto alto per garantire la crescita del feto.

Altri disturbi nelle donne che non curano adeguatamente la celiachia

Le donne che non si curano per bene la celiachia vanno incontro anche ad un problema nell'assorbimento di vitamina B12, ferro, acido folico e questo ha degli effetti molto gravi non solo nella vita riproduttiv,a anche quando arriva la menopausa. Tra gli effetti collaterali più evidenti della menopausa vi sono irritabilità, problemi muscolari, vampate di calore e non solo. Nelle donne celiache tali sintomi vanno a diventare molto presenti e forti. Coloro che hanno questa malattia e hanno avuto un bambino devono anche capire che l'intolleranza al glutine può essere facilmente trasmessa al proprio figlio perché è presente nel corredo genetico. Ecco perché bisogna subito diagnosticare questo problema, in modo tale da evitare qualunque tipo di controindicazione e inizia lo svezzamento già in questo senso per garantire e tutelare la salute del bambino.

 


Elenco ministeriale dei dispositivi medici.
ESTA Service