Abito a Livorno e qualche bar sul mare inizia ad avere qualche pezzo dolce fatto da Manalu. Ma tanti dove va mia figlia celiaca ancora niente. Indifferenti. Ma esiste una legge o roba del genere che potremmo usare per obbligare tutti gli esercenti ad aver

Darya: Abito a Livorno e qualche bar sul mare inizia ad avere qualche pezzo dolce fatto da Manalu. Ma tanti dove va mia figlia celiaca ancora niente. Indifferenti. Ma esiste una legge o roba del genere che potremmo usare per obbligare tutti gli esercenti ad avere qualcosa senza glutine? Posti da consigliarmi a Livorno per una buon aperitivo celiaco? Grazie?
Elena: assolutamente non esiste alcuna legge per quanto riguarda ristoranti etc... La legge obbliga solamente le mense pubbliche ad offrire il pasto senza glutine
Veronica: Non capisco il post!!!
Elena: Una legge.per obbligare mi pare eccessivo! però tu nel bar dove.ti servi sempre....ogni volta che vai...Martella sul senza glutine....dai e dai vedrai che andrà meglio. A me è successo così
Veronica: A livorno io un bar e tengo dolce e salati senza glutine.. biscottini monoporzione confezionati, patatine ecc... Detto questo io sono celiaca da piu di 7 anni ma essendo anche titolare dell'attività ti dico che certi prodotti a noi costano moltissimo e magari hai un minimo di ordine da fare e se non vendi butti via..
Luca: Da domani potete venire a fare colazione direttamente da noi già dalle 7:00 nel nostro locale nuovo in piazza benamozegh 15
Darya: Luca bravissimi e grazie per quello che fate. In bocca al lupo di cuore. Vi veniamo a trovare quanto prima. Ma da mamma è davvero frustrante sapere che in una marea di locali dove vanno i nostri ragazzi c’e una specie di discriminazione. Ormai la celia chia è una malattia sociale cronica e tutti dovrebbero organizzarsi per avere una proposta anche per i ragazzi celiaci. Sta diventando un problema ripeto di discriminazione sociale. Ogni viaggio, ogni cena, ogni trasferta la preoccupazione che lei trovi qualcosa da mangiare. La riempio di cose da casa, ma non mi pare giusto che la società sia cosi cieca di fronte a questa marea di ragazzi celiaci.
-- Luca: Darya hai perfettamente ragione e ti capisco. Sicuramente il pensiero di Veronica è corretto, i prodotti freschi hanno ancora prezzi alti per i bar che si riforniscono e credetemi che non è facile scendere sotto certe soglie per noi produttori, anche noi lavoriamo con bassissimi margini. Posso aggiungere però che un esercizio potrebbe almeno procurarsi dei prodotti confezionati o cmq ci sono soluzioni con scadenze più lunghe...insomma credo in ogni caso che, così come ormai ogni bar ha delle proposte Vegan per esempio, non si possa ignorare il tema del senza glutine visto che oltretutto non è ahimè una scelta. Onore quindi a tutti i bar che cercano in qualche modo di dare un servizio.
-- Manu: Giusto!!!
Ida: Per avere più locali che servono senza glutine sarebbe utile darsi da fare e per quanto possibile fare volontariato in AIC.Più locali informati in afc meglio per tutti noi.E poi magari se si trova qualcosa nei bar distributori ecc.cercare di comprarlo anche se abbiamo già qualcosa sg in tasca.
-- Darya: Io lo faccio sempre...è un modo per premiare chi ci sta provando. Dovremmo anche far uscire qualche articolo di sensibilizzazione....
Daniela: Ciao Darya, piuttosto bisogna che gli esercenti inizino a fare corsi e sapere di cosa si parla. C’è troppa ignoranza (a livello che confondono glutine con lattosio o frutta a guscio). Molti locali purtroppo se non hanno richiesta hanno i prodotti che vanno a male :(
Sandra: Credo che a Livorno noi siamo mooolto fortunati!!! Ci sono tantissimi bar gelaterie ristoranti e pizzerie !! Davvero fortunati!
Federico: è da otto anni che abbiamo scoperto che siamo tutti ciliaci in famiglia e ogni volta che ci spostiamo ci informiamo su AIC dove possiamo pranzare ciao
Roberto: Scusate devo venire a Livorno cerco hotel ristorante o pizzeria che faccia il senza glutine chi mi può aiutare?

Elenco ministeriale dei dispositivi medici.
ESTA Service