Inserisci il tuo indirizzo email per essere sempre aggiornato con le ultime novità

L‘iceberg celiachia: sintomi patologie associate

iceberg-celiachiaLa celiachia non presenta sempre sintomi tipici. Come dimostrano i contributi riportati nelle prime pagine del Coeliac Forum, è anche possibile che i celiaci manifestino sintomi che a prima vista non sembrano essere collegati alla celiachia. Esistono inoltre alcune malattie associate alla celiachia, che insorge più frequentemente in soggetti che presentano determinate patologie, per lo più di natura immunologica.
È perciò opportuno, al momento del consulto, prestare attenzione anche a eventuali sintomi atipici e a patologie associate e nel caso indirizzare il paziente presso un medico per eventuali accertamenti. Solo così è possibile limitare l‘insorgenza di eventuali nuove patologie correlate alla celiachia.

FORME DELLA CELIACHIA

Si distinguono quattro forme di celiachia, tra cui solo la celiachia tipica è relativamente semplice da riconoscere e, quindi, diagnosticare:
La celiachia tipica si sviluppa precocemente, in generale alcuni mesi dopo lo svezzamento, e presenta i tipici sintomi associati al malassorbimento delle sostanze nutritive collegato alla celiachia, dissenteria cronica, disturbi della crescita, inappetenza, nausea e gonfiore addominale.
La  celiachia atipica insorge con sintomi prevalentemente extraintestinali come, per esempio, l‘anemia da carenza di ferro, la sindrome dell‘intestino irritabile, l‘intolleranza al lattosio, dolori addominali ricorrenti, alterazioni dello smalto dei denti, turbe della fertilità, dermatite erpetiforme di Duhring e disturbi della crescita in età scolare.
La  celiachia silente viene per lo più scoperta per caso in pazienti apparentemente asintomatici per via della presenza di anticorpi positivi. Anche se questa forma di celiachia si presenta apparentemente senza alcun disturbo, non appena viene introdotta una dieta senza glutine si assiste a un miglioramento del benessere psicofisico del paziente.
Si parla di  celiachia potenziale quando nel sangue vengono rilevati gli anticorpi associati alla malattia ma la biopsia intestinale dà esito negativo. In questo caso possono svilupparsi alterazioni riconoscibili a carico dell‘intestino tenue se non si segue una dieta priva di glutine. Spesso viene diagnosticata una malattia celiaca a soggetti affetti da patologie autoimmuni, soprattutto da diabete di tipo 1 e disfunzioni tiroidee, o da sindromi genetiche o carenza di IgA.

L‘ICEBERG CELIACO
La scoperta dei diversi anticorpi della celiachia e le analisi di screening condotte negli ultimi anni hanno evidenziato che la celiachia insorge più spesso di quanto si supponga e per via dell‘alto numero di dati sommersi si parla quindi di un "fenomeno dell‘iceberg" a proposito di questa patologia. Si calcola che per ogni paziente a cui è stata diagnosticata la celiachia ve ne sono da sette a dieci a cui la celiachia non è invece stata diagnosticata. In diversi paesi è stata riportata un‘incidenza di casi di celiachia pari a circa 1:100 - 1:500, la maggior parte dei quali sono asintomatici.

Liberamente tratto da Coeliac Forum (nr.03 2009) - Dr.Shaer