Inserisci il tuo indirizzo email per essere sempre aggiornato con le ultime novità

Celiachia, invalidità civile e categorie protette

Alessandro
toglietemi una curiosità, ma qualcuno di voi ha avuto un incontro presso l'aic per cause sull'iscrizione alle categorie protette?

Luciani
CIOE'?

Carla
?

Emilia
:O

Alessandro
allora calma....mi spiego meglio.

Alessandro
Volevo sapere se qualcuno aveva fatto la pratica presso l'aic per verificare se aveva un livello di celiachia tale da rientrare nelle categorie protette

Manuela
ma chi la vuole?? siamo celiaci non malati!!!!!!

Alessandro
manuela non è che uno la vuole ma siccome ad una mia amica l'azienda ha chiesto se aveva fatto questo percorso mi stavo informando

Manuela
mah mi pare una cosa molto molto strana , in teoria la celiachia non porta alcun impedimento al lavoro a meno di non fare il panettiere o il pizzaiolo :P

Alessandro
invece potrebbe essere molto invalidante....

Manuela
ma non la celiachia in se stessa dal momento che è riconosciuta.. le sue complicazioni , che sono ALTRE patologie!

Alessandro
adesso mi informerò, grazie comuqnue

Manuela
x correttezza ti dico che sono opinioni personali..ma non credo ci possa essere alcun fondamento nell'iscrizione a cat protette! PREGo :)

Luciani
ciaoè l'invalidità civile?

Luciani
io la richiesi subito all'inizio e mi risposero : che cosa vollessi di piu', già prendevo i buoni in farmacia!!!! misero la scritta :- sospetta celiachia - e me la rifiutarono, non ho fatto piu' nulla. Però so di gente che l'ha presa.

Graziano
Si fa così: domanda di invalidità civile, poi d'ufficio quando ti chiamano per la visita ti danno il 50%, quindi in teoria dovresti andare all'uff. di collocamento e con tale documentazione iscriverti nelle liste categorie protette. Se invece già lavori dovresti fare quanto sopra, poi dare le dimissioni e poi farti assumere attingendo a quelle categorie della propria provincia/competenza dell'uff. di collocamento. Non esiste una Categoria protetta se non da disoccupato ed all'uff. di collocamento. Per altre info contattami in pvt

Nicola
Secondo me un pò invalidante lo è. Se si fa un lavoro in cui sono richeste continue trasferte o viaggi è problematico organizzare le soste pranzo ogni volta. :-(

Bolognesi
Ma daiiiii l'invalidità e' ben altra cosa! Solo che il popolo italiano (non tutti) tende a ricavarci un qualcosa anche solo da semplici malattie che possono causare ...... Una forma di disagio???? Eh! Basta organizzarsi, l'invalidita e' ben altra cosa...... Naturalmente e' questione di punti di vista